Yari Bernasconi Katia Tamburello

Projet

Il progetto ruota attorno alla città di Ginevra e ad alcuni dei suoi quartieri più conosciuti: Plainpalais, Servette, Le Lignon ma anche Meyrin, un agglomerato urbano appena fuori città. A raccontare questi quartieri sono delle donne provenienti dal Congo, dall’Italia, dall’Armenia ma anche dalla Svizzera. Le loro storie di famiglia si mescolano con la realtà urbana: la scuola, il cimitero, la strada dove si andava a ballare da giovani, la vecchia panetteria dove mio padre mi comprava le caramelle… Questi racconti di donne, ascoltati in lunghe interviste, svelano i tabù e i tanti non-detto dentro le famiglie, ma anche le tragedie private: la morte di un figlio, di un fratello, di una mamma, o l’alcolismo. Il XX secolo è il protagonista indiscusso di queste storie: le grandi malattie, oggi debellate, come la tubercolosi o la toxoplasmosi ma anche le tragedie storiche come il genocidio armeno raccontato da una giovane donna che oggi vive a Ginevra e lavora per una organizzazione non governativa.

Testo (PDF)